"Viaggio sul Drone" - Credits Comune di Ameglia

Circondata dalla rigogliosa cornice del promontorio del Caprione, Ameglia si affaccia sull’ultimo tratto della sponda destra del fiume Magra che con la sua foce va ad infrangersi nel mare del Golfo dei Poeti (così viene denominato il golfo della Spezia).

Lunghe spiagge sabbiose ad est e falesie a strapiombo sul mare ad ovest dove si possono ammirare le splendide spiagge di Punta Bianca e, raggiungibili via mare, borghi medioevali in collina, ridenti località turistiche sulla costa.

È proprio nel comune di Ameglia che sono state scoperte le più antiche tracce di insediamento umano: si tratta di una necropoli ligure, risalente al IV secolo a.C.. nella quale gli arredi (vasellame, monili, e strumenti vari) rinvenuti, sono serviti a conoscere usi e costumi degli antichi abitanti che occupavano queste terre favorevoli a traffici via mare e via fiume. Oggi la necropoli, gestita dall’Associazione Vara Magra, è un sito vivo, visitabile e sede di molti eventi dedicati sia ai ragazzi delle scuole sia a visitatori e turisti che volessero conoscere meglio la storia del nostro paese.

Ameglia non è solo centro storico o sito archeologico ma è, grazie alla sua naturale posizione strategica, meta turistica per molti visitatori che volessero soggiornare tra collina, fiume e mare.

Le frazioni di Ameglia – Bocca di Magra, Fiumaretta, Montemarcello e Cafaggio – si contraddistinguono tra loro per peculiarità uniche.

respirarte ameglia frazione bocca_di_magra
Bocca di Magra - Ameglia - vista dall'alto del Borgo e della foce dell'omonimo fiume

Bocca di Magra

Nato come villaggio di pescatori, Bocca di Magra si adagia sulla riva destra dell’omonimo fiume, di fronte a Fiumaretta. Nel Borgo sono conservati tutt’oggi, resti architettonici di una villa considerata come un importante testimonianza storico artistica e nota per essere stata luogo di ritrovo di scrittori e intellettuali quali Eugenio Montale, Giulio Einaudi, Cesare Pavese ed altri ancora.
Le risorse economiche di Bocca di Magra sono rappresentate dalle attività tradizionali della pesca – sul molo, è possibile acquistare direttamente dai pescatori, che sostano nei pressi dei loro pescherecci, il pescato di giornata – dal turismo nonché dalla presenza di diversi porticcioli per la nautica da diporto e servizi di motobarche comode per raggiungere le piccole insenature e spiaggette nascoste, situate nelle vicinanze (Punta Bianca con i suoi scogli bianchi e Punta Corvo) o nelle limitrofe località quali Lerici, Portovenere e le Cinque Terre.

Fiumaretta di Ameglia - Vista aerea @Geotag

Fiumaretta

Meta estiva di molti turisti da ogni parte d’Europa e del mondo, Fiumaretta invece ha origini abbastanza recenti; l’abitato sorge nella prima metà del XIX secolo, dopo la bonifica della palude di Marinella, Sarzana e il Magra effettuata dalla famiglia Fabbricotti.
Fiumaretta è un luogo adatto per praticare sport d’acqua come la vela, il windsurf, kitsurf e la canoa. Il paesino offre ai suoi abitanti ed ai turisti attività commerciali, pizzerie, ristoranti tipici, un centro sociale che durante tutto l’anno propone attività culturali e ludiche, una piazza di ritrovo ed un porticciolo da cui partire per raggiungere le spiagge di Punta Corvo e Punta Bianca oltre a gite in battello alla scoperta della costa ligure.

respirarte ameglia frazione montemarcello
La piazza di Montemarcello, il centro del paese, dove, contrariamente alle abitudini, non si affacciano la Chiesa o il Municipio. [Credits image @bellitaliainbici]

Montemarcello

Il borgo di Montemarcello, dal 19 aprile 2006 inserito nel circuito dei borghi più belli d’Italia, dista dal capoluogo amegliese circa 5 km ed il suo territorio fa parte del Parco Naturale Regionale di Montemarcello-Magra, istituito nel 1985.
Il paese è situato a 266 metri sul livello del mare presso la cima del promontorio del Monte Caprione, celebre per i locali menhir e per i cavanei (costruzioni in pietra con volta a tholos di epoca imprecisata ma di tradizione antichissima) con una vista panoramica dell’intera Val di Magra, del sottostante golfo della Spezia e delle Alpi Apuane.
Nel territorio è presente, sulla vetta del Monte Murlo, un orto botanico sulla flora locale mentre il paesino, di rara bellezza, accoglie abitazioni con i tipici colori della Liguria, piccole botteghe caratteristiche, una piazza storica e scorci paesaggistici mozzafiato.

Cafaggio - Parte della Necropoli

Cafaggio

La frazione di Cafaggio è quella che delimita il “paese basso”. Il centro abitato è ai piedi del Borgo medievale che accoglie la Necropoli preromana, della seconda Età del ferro, e nel quale abitanti e turisti qui possono trovare attività commerciali tra cui un supermercato aperto tutto l’anno, bar, panifici, ristoranti, gelaterie, parrucchieri ed altre botteghe tipiche.

Ameglia offre quindi un contesto ideale per le vacanze estive grazie le molteplici attività fruibili legate al mare ed alla natura ma, nello stesso tempo, risulta essere una meta ideale anche nelle stagioni solitamente meno gettonate, come l’autunno e l’inverno, soprattutto per chi ama il trekking e la mountain bike.