RespirArte nasce nel 2014 dall’idea di Marusca Cesare, all’epoca volontaria del Servizio Civile Nazionale all’interno del progetto denominato “giovani insieme”.

Tutto nacque dalla voglia di dare spazio alle idee, alla creatività e quindi all’arte nel suo concetto più allargato; dalla voglia di sensibilizzare le istituzioni e le persone rispetto alle politiche giovanili, troppo spesso sottovalutate o poco valorizzate, al fine di incentivare la voglia di mettersi in gioco da parte di chi, oggi, un futuro se lo deve reinventare.

Oltre a questo, un altro obiettivo fu quello di fare emergere lo “scopo” del Servizio Civile poiché, molto spesso, si associava al Servizio Civile un’attività riservata e dedicata solo ad iniziative rivolte ai disabili, agli anziani ed in generale alle fasce più deboli della società ma, quello che in tanti ancora non conoscevano, era la parte riservata proprio ai giovani.

RespirArte nasce quindi per dare un segnale forte e positivo sia ai ragazzi sia al Comune di Ameglia dimostrando che, nonostante le esigue risorse finanziarie a disposizione, sarebbe stato possibile mettere in piedi un progetto di qualità e di spessore artistico/culturale/turistico puntando, ovviamente, a crescere e diventare un appuntamento annuale riconosciuto in tutta Italia.

Creare una peculiarità capace di rendere Ameglia una meta riconosciuta dagli itinerari turistici.

RespirArte vede la sua prima edizione con lo scopo di far riconoscere la creatività in tutte le sue forme sia a livello territoriale sia a livello nazionale.

Parte, quindi, l’organizzazione della prima edizione che coinvolge circa una cinquantina di Artisti tra pittori, musicisti, attori di teatro, fotografi, scultori e artigiani.

Grazie a RespirArte, i carruggi di Ameglia vengono affollati da visitatori entusiasti: più di duemila in una sola sera.

Non solo l’amore verso l’arte in tutte le sue forme ma un vero e proprio innamoramento nei confronti della bellezza di questo piccolo paese, coi suoi scorci, il suo Castello vestito a festa, la musica che arriva da ogni angolo e spettacoli che riempiono le piazze.

Sperato seppure inaspettato, il successo arriva e dopo la fatica portata avanti dagli organizzatori, finalmente, lo scopo è stato raggiunto: da quel momento è possibile  cominciare a parlare di continuità e di crescita.

La seconda e terza edizione di RespirArte confermano l’interesse da parte dei visitatori e della stampa ed il numero di Artisti coinvolti cresce.

Durante l’evento sia i più giovani (a partire dai bambini) sia la fascia d’età che va dai trenta ai cinquant’anni, trovano spazio poiché RespirArte è una festa che coinvolge ogni sfera artistica, culturale e ludica proponendo laboratori, spettacoli di teatro, concerti, aperitivi d’autore, street food, mostre, passeggiate storiche e mercatini artigianali.

Le cantine aperte, trasformate in piccoli laboratori creativi, accolgono alcuni artigiani selezionati ed è bellissimo entrarci e respirare un’aria che non troverete in nessun altro posto.

respirarte-prima-edizione

Tutto questo, ed anche di più, è RespirArte e tutto l’amore che si prova per un paese in cui si è cresciuti, noi, lo dimostriamo così: Semplicemente amandolo.